FUERTEVENTURA: ARIA, ACQUA, SABBIA E FUOCO

null
null
null
 

FUERTEVENTURA: ARIA, ACQUA, SABBIA E FUOCO - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: ES4ESS234

8 giorni 7 notti

Fuerteventura è la destinazione ideale chi vuole staccare dai ritmi frenetici della vita quotidiana. Poca vita notturna, una particolare attenzione al benessere, lo sport, la natura selvaggia, le giornate lunghe e lo spirito hippie degli abitanti, lo rendono un vero e proprio "stile di vita". Fuerteventura, dagli abituali frequentatori denominata semplicemente "Fuerte", è la seconda isola in ordine di grandezza dell'arcipelago delle Canarie. L'isola vulcanica, la più vecchia delle Canarie, viene chiamata "la isla lenta", proprio perché il tempo trascorre molto lentamente. Il clima mite, l'atmosfera tranquilla, i cactus, i mulini al vento ed i colori forti fanno dell'isola un paradiso naturale. Il posto giusto per staccare la spina, e ricaricarsi prima di tornare al solito tran tran, grazie ai vulcani, che anche se inattivi, dicono siano fonte di linfa vitale. Basta sdraiarsi su una delle tante spiagge nere dell'isola per goderne. Il colore di baie come quella di Ajuy è dovuto ai granelli formati dai residui lavici arroventati dal sole. Il contrasto con il blu e l'azzurro dell'Oceano è di una suggestione unica. Per le caratteristiche geologiche, la varietà di ecosistemi e specie marine, è stata nominata Riserva della Biosfera dall'Unesco. Il Parco Nazionale di Timanfaya, offre un percorso tra i vulcani (in pullman o a dorso di cammello, a voi la scelta) che regala scenari preistorici. A breve distanza, in località La Geria, la fertile terra lavica è l'ingrediente base della più grande produzione vinicola di tutto l'arcipelago. Una sosta è d'obbligo in una delle numerose Bodeghe per sorseggiare l'ottima Malvasia. Tra gli scenari mozzafiato, scorgerete i mulini a vento, utilizzati per centinaia di anni per macinare il "gofio", una particolare farina ottenuta da cereali tostati. Per un salto nel passato, potete fermarvi all'Ecomuseo de La Alcogida, entrare nelle case coloniche e partecipare alle attività artigianali nei laboratori. In una vallata protetta dalle montagne sorge Betancuria, l'antica capitale, che ha, nel piccolo centro urbano la Chiesa di Santa Maria, il convento francescano e le interessanti esposizioni sulle credenze magiche e religiose dei primi abitanti. Lungo il tragitto, non tralasciate i negozi di souvenir, con prodotti a base di aloe e marmellate di cactus. 

Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK